Experimenter

Nel 1961, lo psicologo comportamentale Stanley Millgram conduce una serie di esperimenti per testare la permeabilità dei vari individui agli ordini provenienti da un’autorità superiore a loro. Ai volontari veniva fatto credere di inviare scosse elettriche ad altre persone poste in attesa in una stanza accanto. E’ un esperimento dall’esito rischioso, quello condotto da Millgram, i cui detrattori non esitano un attimo a mettere in chiaro come lo studio dello psicologo sia privo di fondamento e soprattutto, per certi versi amorale, dato che conditio sine qua non della buona riuscita del test è quella di far credere alle cavie qualcosa che non esiste. E’ giusto ingannare qualcuno per il bene della scienza? E soprattutto, chi è Stanley Millgram? Un luminare della psicologia o uno studioso da quattro soldi che pur di ottenere fama e di raggiungere degli obiettivi forse non alla sua portata si spinge fino a travalicare i confini della sua stessa etica professionale?

Leggi il seguito

Gone Girl – L’amore sotto i riflettori

Che David Fincher si diverta, nei suoi film, a sperimentare e a giocare con la psicologia dei personaggi, è cosa certa. Lo abbiamo imparato con Seven (1995), Fight Club (1999), Zodiac (2007) e un’ulteriore conferma arriva adesso con il suo ultimo lavoro Gone Girl, adattamento dell’omonimo libro pubblicato da Gillian Flynn nel 2012.

Leggi il seguito