Studio Universal. Seduzioni pericolose.

In occasione dell’uscita il prossimo 9 febbraio di Cinquanta sfumature di nero di James Foley con Dakota Johnson e Jamie Dornan, distribuito da Universal Pictures, Studio Universal (Mediaset Premium DT) presenta, a Febbraio, il Mercoledì alle 21:15, una rassegna di film ad alto tasso di seduzione.

CICLO SFUMATURE DI SEDUZIONE. Solo su Studio Universal:

– 8 febbraio alle 21.15: Eyes Wide Shut (1999)

Tratto dal romanzo Doppio sogno di Arthur Schnitzler, il film è l’ultimo capolavoro del genio di Stanley Kubrick. Ambientato alla fine del ‘900, è la storia di una giovane e ricca coppia di New York in crisi coniugale alla ricerca di nuovi stimoli per riaccendere il loro rapporto.  Con protagonisti la (allora) coppia d’oro di Hollywood, i bellissimi Tom Cruise e Nicole Kidman è un film che anche a distanza di tempo resta un discussa e spiazzante opera di abbacinante bellezza. A proposito di maschere, tradimenti e orge…

 

eyes_wide_shut

– 15 febbraio alle 21.15: Closer (2004)

Basato sul magnifico testo teatrale di Patrick Marber, il film di Mike Nichols è un’indagine cruda sulla vacuità dell’amore a primo sguardo e sul lato perverso e cinico delle relazioni moderne. Due uomini e due donne che si amano, si tradiscono, si lasciano e si riconciliano in un turbinio di passioni e falsi sentimenti. Semplicemente da applausi, anche solo per un quartetto di attori in stato di grazia : Julia Roberts, Jude Law, Clive Owen e Natalie Portman. Su tutti, memorabile il personaggio della sfacciata spogliarellista Alice, interpretata dalla Portman.

 

 

natalie_portman_closer

– 22 febbraio alle 21.15 Basic Instinct 2 (2006)

Sequel dell’indimenticabile film da Paul Verhoeven nel 1992, diretto da Michael Caton-Jones, vede il ritorno della conturbante e fatale Catherine Tramell, ovviamente interpetata da Sharon Stone, di nuovo coinvolta in omicidi sospetti. Stavolta, alle prese con la pericolosa donna, c’è lo psichiatra Michael Glass (David Morrisey) chiamato a indagare sul suo conto per Scotland Yard.

 

1653_3_screenshot

 

Laura Sciarretta
© Riproduzione riservata