SPLIT – un thriller pazzesco!

M. Night Shyamalan torna con un grandioso film al cinema con Split, la storia di un uomo con ben 23 personalità. Dopo alcuni flop, uno fra tutti After earth, Shyamalan riprende possesso della sua lucidità e compone una sceneggiatura magistrale, corredata da altrettanto incredibile prova registica restituendo agli appassionati del genere thriller un “piccolo” capolavoro. Per quanto Joaquin Phoenix sarebbe stata probabilmente una scelta più adatta, almeno sulla carta, James McAvoy non fa sentire la sua mancanza, riuscendo a interpretare ogni sfumatura di un personaggio davvero complesso. A tratti ricorda la recitazione di Anthony Perkins in Psycho di Alfred Hitchcock, il maestro indiscusso anche dal punto di vista di Shyamalan stesso.

Split, al cinema dal 26 gennaio 2017, distribuito da Universal è quindi un meraviglioso esempio di come una sceneggiatura anche piuttosto verbosa, possa conciliarsi bene in un contesto claustrofobico come quello in cui si trovano ad agire i personaggi. Perché comunque le tre ragazze che vengono subito rapite da Kevin si trovano costantemente in spazi chiusi e ristretti e, sebbene alcuni flashback vadano a “dare aria” ad un sistema che sembrerebbe fermo e, appunto, ristretto, non sentiamo mai di “poter stare tranquilli”. Non tanto perché il nemico potrebbe nascondersi dietro la porta, ma proprio perché tutto è realmente inquietante, tanto da poter paralizzare lo spettatore e incollarlo alla poltrona per circa due ore.

Allora, senza ulteriori fronzoli, non c’è altro da fare se non correre al cinema per godere di un film veramente ben fatto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Federico Turani

© Riproduzione Riservata