Kubo e la spada magica: raccontare è magia!

Arriva nelle sale il 3 Novembre Kubo e la spada magica, film d’animazione in stop-motion diretto da Travis Knight che nell’originale è doppiato da Art Parkinson, Charlize Theron, Matthew McConaughey, Rooney Mara e Ralph Fiennes. Presentato in anteprima mondiale al Jerusalem Film Festival, è stato inserito anche nel programma dell’undicesima Festa del Cinema di Roma nella sezione Alice nella Città.

14258307_309613936067467_3359303140039873669_o

Kubo è un ragazzo premuroso e gentile che si prende cura della madre lavorando come narratore di storie nel villaggio in cui vive, ma non è come tutti gli altri ragazzi perché possiede un dono straordinario. Una terribile e minacciosa presenza si scaglia contro di lui ed egli è costretto a fuggire via perdendo sua madre che si sacrifica per lui. Durante il suo viaggio per cercare di risolvere un enigma che potrebbe salvare lui e i suoi cari, Kubo è accompagnato da Scimmia e Beetle, due compagni che fanno di tutto per proteggerlo, come una vera famiglia…

kubo-e-la-spada-magica-immagine-cinema-02

Kubo e la spada magica riesce nell’intento di far appassionare lo spettatore alla storia, di far riflettere e anche di divertire grazie all’uso dell’ironia. Questo film ci ricorda come essere distaccati dal mondo non sia la soluzione perché vivere, con le gioie e i dolori che appartengono a questa esistenza, è l’avventura più magnifica che si possa desiderare; provare empatia nei confronti dei sentimenti di chi ci sta accanto è qualcosa di cui fare tesoro. Inoltre, il narrare storie, che è l’elemento centrale delle vicende narrate, ricorda i poteri inestimabili della parola e dell’immaginazione che possono portare speranza anche nei momenti più oscuri.

Aurora Tozzi

© Riproduzione Riservata

12778972_207563662939162_5693023713636611280_o

Aurora Tozzi

Laureata in Lettere Classiche e in Spettacolo teatrale, cinematografico e digitale. Appassionata di cinema e letteratura. Ha aperto un blog, Club Godot.