Genius: non c’è talento senza editor

Presentato all’undicesima edizione della Festa del Cinema di Roma nella selezione ufficiale, Genius segna il debutto di Michael Grandage come regista cinematografico. Presentato in concorso alla 66ᵃ edizione del Festival di Berlino, è stato distribuito negli USA dal 29 Luglio; arriverà nelle sale italiane il 10 Novembre.

Basato sul libro Max Perkins: Editor of a Genius di A. Scott Berg, il film è tratto da una storia vera. Maxwell Perkins fu effettivamente uno dei migliori editor degli Stati Uniti, scoprì Ernest Hemingway e Francis Scott Fitzgerald.

Nel film si narra la vicenda che riguarda l’incontro e il rapporto tra Max Perkins (Colin Firth) e lo scrittore Thomas Wolfe (Jude Law); quando il primo vede entrare nel suo studio un giovane che gli consegna un manoscritto interminabile, che tutti gli altri editori cui si è rivolto gli hanno rifiutato, non immagina che da quel momento la sua vita cambierà radicalmente e non potrà più essere la stessa…

13416962_1731661510436823_7285708826814410368_o

Una storia straordinaria nel vero senso della parola, uno scontro/incontro avvincente tra caratteri e finalità opposti che comunque rispettano l’altro e che si sforzano di comprenderlo, una storia di amicizia profonda e sincera; Colin Firth e Jude Law interpretano come meglio non si sarebbe potuto fare i due protagonisti di questa vicenda che ha portato alla scoperta, da parte di milioni di lettori, di un genio che altrimenti sarebbe rimasto sconosciuto: il motore di tutto è stato la curiosità di Perkins che ha concesso, per amore della letteratura e del proprio mestiere, un’occasione a Thomas Wolfe, un perfetto sconosciuto. I due attori appaiono molto affiatati e reggono, senza alcuno sforzo, il peso della trama e del film che li vede comparire insieme per quasi tutto il tempo.

Ben orchestrato e ben strutturato, Genius è un’ottima opera prima; si avverte che Michael Grandage non è estraneo alle logiche della messa in scena, essendo regista teatrale; il risultato da lui ottenuto è convincente e toccante.

Aurora Tozzi

© Riproduzione Riservata

Aurora Tozzi

Laureata in Lettere Classiche e in Spettacolo teatrale, cinematografico e digitale. Appassionata di cinema e letteratura. Ha aperto un blog, Club Godot.