Festa del Cinema di Roma XI. Tutto ciò che serve sapere!!!

Ci siamo. Sta per partire l’undicesima edizione della Festa del Cinema di Roma che, anche quest’anno sembra davvero molto promettente. Ma scopriamo le carte con calma. L’undicesima edizione della Festa del Cinema di Roma si svolgerà dal 13 al 23 ottobre 2016 all’Auditorium Parco della Musica e in altri luoghi della Capitale. La struttura firmata da Renzo Piano sarà il fulcro della manifestazione e ospiterà proiezioni, incontri, eventi, mostre, installazioni, convegni e dibattiti. I 1300 mq del viale che conduce alla Cavea saranno trasformati in uno dei più grandi red carpet al mondo.

Il pubblico avrà a disposizione numerose sale: da quelle presso il Parco della Musica (Sinopoli, Petrassi, Teatro Studio Gianni Borgna, Studio 3, Mazda Cinema Hall, AuditoriumArte) all’Auditorium del MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, dalla Casa del Cinema alla Sala Trevi, dal Carcere di Rebibbia alla Scuola Di Donato, dal Mazda MX-5 Drive-in ai cinema Farnese Persol, The Space Cinema Moderno, Broadway fino al Cineland Ostia. Accanto all’Auditorium sorgerà il Villaggio del Cinema, costituito da padiglioni e stand in acciaio, vetro e legno, appositamente realizzati per la manifestazione e i suoi visitatori.

A detta del direttore della Festa Antonio Monda:

Lo scorso anno, in occasione del mio primo mandato come Direttore Artistico, scrissi una presentazione nella quale enunciai la linea che avevo deciso di tracciare in direzione della Festa anziché in quella del Festival. È una linea che intendo confermare e rafforzare quest’anno: non si trattava, né si tratta, di una semplice differenza lessicale, ma della volontà di celebrare la settima arte attraverso film, incontri, retrospettive ed eventi, uscendo dallo schema del concorso, della priorità attribuita al red carpet e all’esclusiva della prima mondiale. 

Discorso che poi ribadisce più in là:

Sento la necessità di ribadire che la Festa deve proporre un programma differente e innovativo rispetto a quello dei Festival del resto del mondo: non hanno alcun senso proposte e ritualità simili a quelle di manifestazioni che hanno una storia, una popolarità ed una capacità di attrattiva consolidate. Io sono sinceramente convinto che, se la Festa non si caratterizza come diversa dagli altri Festival, non ha un autentico motivo di esistere.

Continua poi il comunicato con una bella novità, ovvero, che quest’anno, oltre alla Selezione Ufficiale, le Retrospettive, gli Omaggi e gli Incontri Ravvicinati, ci sarà anche una fascia denominata Tutti ne parlano, nella quale saranno proiettati alcuni tra i migliori film presentati in altri Festival che non sono stati ancora distribuiti in Italia. Tra gli eventi un convegno internazionale sul ruolo odierno della critica e ci saranno due iniziative per sottolineare l’idea di festa: una rassegna sul tema dell’emigrazione all’interno della Scuola Di Donato, e un Drive-in, realizzato all’EUR, nel quale saranno programmati film di alta spettacolarità.

Anche quest’anno le due parole chiave alle quali ci siamo attenuti sono state qualità e varietà, dal momento che i risultati dello scorso anno, e l’ottimo riscontro sulla stampa, hanno reso superata la terza, usata come punto cardinale nel 2015: discontinuità. Inoltre Monda ha spiegato la scelta dell’immagine simbolo di quest’anno che vede danzare Gene Kelly insieme a Cyd Charisse (tratta dal film Singin’ in the rain), ovvero la volontà di rendere partecipe l’intera città di Roma va di pari passo con  la proposta di eleganza e internazionalità, altri elementi fondanti della mia idea di Festa: è questo il senso dell’, che vede danzare Gene Kelly insieme a Cyd Charisse.

Sfogliando il catalogo si possono trarre facilmente quali saranno i motivi principali di questa nuova edizione. In primo piano temi di attualità, come la politica americana, a cui sarà dedicata un’ampia retrospettiva, la precarietà del posto di lavoro, il mondo della musica, dell’arte contemporanea, e per quanto riguarda i film, il western, genere che ha dato al cinema numerosi capolavori. Quest’anno le sigle che precederanno le pellicole della Selezione Ufficiale saranno tratte tutte da film western, e per i Film della nostra vita, la serie che lo scorso anno ha riscontrato un magnifico successo.
Una particolare attenzione sarà riservata anche al cinema messicano, a mio avviso, insieme a quello rumeno, tra i più vitali dell’intero pianeta: anche in questo caso mostreremo generi e linguaggi differenti. E non sfuggirà allo spettatore la volontà di costruire collegamenti e dialoghi nella programmazione: al film Fritz Lang, presentato in Selezione Ufficiale, abbiamo appaiato M, il capolavoro del regista, e al recente e potentissimo Birth of a Nation, di Nate Parker, affianchiamo, nella retrospettiva sulla politica americana, il film omonimo di Griffith del 1915: Parker ha usato volutamente lo stesso titolo, proprio per segnare una strada diversa da quella pellicola, fondamentale sul piano del linguaggio quanto ripugnante su quello dei contenuti.
Molti registi giovani ed esordienti insieme a grandi cineasti (Andrzej Wajda, Stephen Frears, Werner Herzog e Oliver Stone) molte star internazionali, a cominciare da Tom Hanks, che riceverà il premio alla carriera, e Meryl Streep, che ha accettato di partecipare ad un Incontro Ravvicinato nel corso del quale parlerà della sua passione per alcune attrici italiane e come lo scorso anno avremo modo di ascoltare il racconto dell’emozione cinematografica per bocca di grandi personalità, quest’anno interverranno a Roma Daniel Libeskind, Jovanotti, Don DeLillo e Gilbert & George.

Ogni scelta operata nasce da una riflessione sul senso profondo di cosa rappresenti il linguaggio delle immagini in movimento, e su come lo spettatore possa essere arricchito da questi dieci giorni di celebrazione. Non esiste quindi una gradazione di importanza tra la Selezione Ufficiale, le Retrospettive, gli Incontri Ravvicinati, gli Omaggi e gli altri eventi della Festa. E non dimentico mai che la magia del cinema nasce dal condividere un’emozione all’interno di uno spazio costruito su due poli complementari e antitetici: da un lato il grande schermo luminoso, dall’altro il buio della sala, che avvolge tutti in una dimensione di sogno. Quello che avviene sullo schermo non è nient’altro che un’illusione, che tuttavia può scatenare un’energia rivoluzionaria su chi ne fruisce.
Il mio lavoro, e di tutti coloro che hanno lavorato per rendere possibile questa nuova edizione della Festa, è quello di tenere in vita questo sogno.

Per farvi un’idea di cosa vedremo eccovi qualche nuomero e sotto ancora l’elenco del programma ufficiale.

I NUMERI:

44 film e documentari nella Selezione Ufficiale, di cui 4 “Tutti ne parlano” e 3 in collaborazione con Alice nella città

4 Eventi Speciali

14 incontri

5 preaperture

3 retrospettive | 10 omaggi

11 documentari nelle linee di programma Riflessi | 7 film della nostra vita

16 altri eventi della Festa

26 Paesi partecipanti nella Selezione Ufficiale: Argentina, Austria, Australia, Belgio, Canada, Colombia, Cina, Corea del Sud, Francia, Germania, Giappone, Iran, Irlanda, Israele, Italia, Lussemburgo, Messico, Mongolia, Pakistan, Palestina, Perù, Polonia, Regno Unito, Spagna, Stati Uniti, Svizzera.

Ecco le informazioni per poter partecipare agli eventi:

Biglietti, prevendite e prezzi

L’acquisto dei biglietti in prevendita per l’undicesima edizione della Festa del Cinema di Roma può essere effettuato:

• presso la biglietteria Centrale dell’Auditorium Parco della Musica (Viale P. de Coubertin, 30) il 6 ottobre con orario 9 – 20, e dal 7 al 12 ottobre 2016 con orario 11 – 20;
• i Punti vendita autorizzati. L’elenco è disponibile su www.ticketone.it;
• la biglietteria telefonica TicketOne (servizio a pagamento): per chiamate nazionali 892 101 (orario: dal lunedì al venerdì 8-21, sabato 9-17.30, domenica chiuso);
• on-line attraverso i siti www.romacinemafest.org e www.ticketone.it dal 6 ottobre al giorno precedente l’evento che si intende acquistare;
• tramite APP RomeFilmFest, scaricabile gratuitamente da Google Play e App Store.

La prevendita dei singoli biglietti inizierà il giorno 6 ottobre 2016 alle ore 9, contemporaneamente su tutti i canali di vendita. Per questa edizione della Festa il primo giorno di prevendita è prevista la distribuzione dei numeri elimina code presso l’ingresso principale dell’Auditorium Parco della Musica.

Nel periodo della Festa, la vendita dei biglietti si effettua inoltre:

• presso la biglietteria Centrale dell’Auditorium Parco della Musica (Viale P. de Coubertin, 30) dal 13 al 23 ottobre con orario 11 – 23;
e presso:
• la biglietteria Villaggio del Cinema (Viale P. de Coubertin) dal 13 al 23 ottobre con orario 11 – 23;
• la biglietteria del Cinema Farnese Persol (Piazza Campo dé Fiori 56) dal 15 al 19 ottobre con orario 15 – 23;
• la biglietteria del Cinema The Space Moderno (Piazza della Repubblica, 45) dal 20 al 23 Ottobre – con orario 15 /23;
• i Punti vendita autorizzati (elenco disponibile su www.ticketone.it);
• la biglietteria telefonica TicketOne (servizio a pagamento): per chiamate nazionali 892 101 (orario: dal lunedì al venerdì 8 – 21, sabato 9 – 17.30, domenica chiuso);
• on-line attraverso i siti www.romacinemafest.org e www.ticketone.it dal 6 ottobre al giorno precedente l’evento che si intende acquistare;
• tramite APP RomeFilmFest, scaricabile gratuitamente da Google Play e App Store.
Si ricorda che i biglietti per le proiezioni a pagamento in programma al MAXXI e alla Mazda Cinema Hall sono acquistabili presso la biglietteria Centrale dell’Auditorium e la biglietteria del Villaggio del Cinema della Festa, non sarà possibile acquistare i biglietti direttamente al Museo Maxxi ed alla Mazda Cinema Hall.

Presso il Cinema Trevi, la Casa del Cinema, la sala Studio 3 dell’Auditorium Parco della Musica, il Carcere di Rebibbia N.C., la Scuola Di Donato, e il Mazda MX-5 Drive-in, sono previste attività gratuite.
Prezzo dei biglietti Festa del Cinema di Roma
Prezzo biglietti: da 6 a 25 euro
Prezzo dei biglietti Alice nella Città
Prezzo biglietti: da 5 a 9 euro
Sale in città
I biglietti per le proiezioni dei Cineland Multiplex, Cinema Broadway, potranno essere acquistati nel periodo della Festa solo presso le rispettive biglietterie dei cinema, così come il ritiro dei biglietti prepagati. Di seguito l’elenco delle biglietterie:
Biglietteria Cineland Multiplex: Viale dei Romagnoli, 515 Lido di Ostia RM (orario come da programma) On-line: www.biglietto.it – sito www.cineland.it – info 06 5612319;
Biglietteria Cinema Broadway: Via dei Narcisi, 36 (orario come da programma) On-line: www.ferrerocinemas.com – info 06 2303408;

ALICE NELLA CITTÀ
Sezione autonoma e parallela della Festa
La programmazione di Alice nella città è in vendita con biglietti da € 5 a € 9. I biglietti per le proiezioni aperte al pubblico saranno disponibili secondo le modalità di orario e nei punti vendita e biglietterie della Festa. Eventuali coproduzioni realizzate in collaborazione con la Festa del Cinema di Roma potrebbero subire variazioni di prezzo. Le scuole ed i gruppi numerosi possono prenotare e rivolgersi direttamente a: scuole@alicenellacitta.com
Villaggio Casa Alice – Viale P. de Coubertin:
In testa al Villaggio del Cinema lo spazio di Alice nella città per incontri, informazioni e press activities. Aperto dalle 9 alle 22.
La programmazione di Alice/Panorama è presso il Cinema Admiral in piazza Verbano 5, le repliche di Alice nella città si svolgeranno tra l’Auditorium e le sale delle città convenzionate con la Festa.
www.alicenellacitta.com

RIDUZIONI E CONVENZIONI
Per chi ha dai 18 ai 26 anni o per chi ha più di 65 anni è previsto uno sconto del 10% sul prezzo intero del biglietto. Si ricorda che le riduzioni per enti o associazioni convenzionate con la Fondazione Cinema per Roma sono applicabili soltanto presso le biglietterie ufficiali della Festa. Non sono previste riduzioni per le proiezioni con tariffa uguale e/o inferiore a € 5 acquistate singolarmente.
LE INFORMAZIONI POTREBBERO SUBIRE MODIFICHE, SI PREGA DI VERIFICARE PER CONFERMA SUL SITO DELLA FESTA NEI GIORNI PRECEDENTI L’INIZIO DELLA PREVENDITA

 

Laura Sciarretta
© Riproduzione riservata