16.03 Bernardo Bertolucci

Nato il 16 Marzo del 1941, Bernardo Bertolucci è un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico tra i più apprezzati al mondo.

Figlio del poeta Attilio Bertolucci; si iscrive alla Facoltà di Lettere dell’Università “La Sapienza” abbandonandola senza aver concluso gli studi per divenire assistente di Pier Paolo Pasolini per il suo primo lungometraggio del 1961: Accattone. L’anno seguente realizza il suo primo film come regista, La commare secca, su soggetto e sceneggiatura di Pasolini. Nel 1964 esce nelle sale il suo secondo film: Prima della rivoluzione; seguiranno: Partner (1968) e Storia del ragno (1970).

Nel 1970 esce anche Il conformista, tratto dall’omonimo romanzo di Alberto Moravia, con protagonisti Jean-Louis Trintignant e Stefania Sandrelli, per il quale riceve il David di Donatello per il Miglior film.

Nel 1972 suscita grande scalpore l’uscita di Ultimo tango a Parigi, con Marlond Brando e Maria Schneider; il film subisce la censura venendo sequestrato dopo la sentenza della Cassazione (viene dissequestrato nel 1987); Bertolucci viene condannato per offesa al comune senso del pudore.

Nel 1976 vede la luce Novecento nel quale compaiono attori stranieri quali Robert De Niro, Gérard Depardieu, Burt Lancaster e attori italiani, tra i quali: Stefania Sandrelli e Alida Valli.

Raggiunge l’Olimpo del Cinema con L’ultimo imperatore (1987), girato in Cina, il quale ottiene nove premi Oscar: per il Miglior film; per la Miglior regia; per la Miglior sceneggiatura non originale, scritta con Marc Peploe; per la Miglior fotografia a Vittorio Storaro; per il Miglior montaggio a Gabriella Cristiani; per la Miglior scenografia a Ferdinando Scarfiotti, Bruno Cesari e Osvaldo Desideri; per i Migliori costumi a James Acheson; per la Migliore colonna sonora a Ryūichi Sakamoto, David Byrne e Cong Su; per il Miglior sonoro a Bill Rowe e Ivan Sharrock. Per tale pellicola riceve anche: il Premio Speciale della Giuria agli European Film Award; quattro Nastri d’argento; quattro Golden Globe; tre BAFTA; nove David di Donatello e numerosi altri premi internazionali.

Nel 1993 esce nelle sale Piccolo Buddha con Keanu Reeves; nel 1996 gira Io ballo da sola nel quale appaiono Liv Tyler e Jeremy Irons. Nel 2003 gira The Dreamers. Nel 2007 riceve il Leone d’Oro alla carriera; nel 2011 la Palma d’Oro alla carriera a Cannes. Nel 2012 dirige Io e te, film basato sull’omonimo libro di Niccolò Ammaniti.

Aurora Tozzi

© Riproduzione Riservata

Aurora Tozzi

Laureata in Lettere Classiche e in Spettacolo teatrale, cinematografico e digitale. Appassionata di cinema e letteratura. Ha aperto un blog, Club Godot.