Oscar for Best Actor in a Leading Role: un passo indietro

Gli Oscar, Academy Awards of Merit, sono il più antico e più autorevole riconoscimento che i lavoratori della settima arte possano ricevere; essi vengono assegnati dall’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, di cui fanno parte attori, produttori, registi e quanti hanno dato lustro, con la loro opera, a far venire alla luce il miglior cinema negli anni trascorsi; tale giuria prevede un numero di circa 6000 membri.

Questo prestigioso premio prevede diverse categorie, ma una delle più gettonate, senza dubbio, è quella che sceglie il miglior attore protagonista (Best Actor in a Leading Role). Il gioco delle parti dà atto a cinque attori che hanno, per l’appunto, interpretato un ruolo da protagonista nell’ultimo anno, di essere stati i migliori interpreti in un film e, quindi, di avere l’onore di essere candidati a ricevere questo onorevole riconoscimento. Le uniche eccezioni a questa regola sono state: nel 1930, in cui si sono svolte due edizioni, ad Aprile e a Novembre; nel 1933 in cui non è stato conferito nessun premio.

Quest’anno si svolgerà l’88ª cerimonia di assegnazione; ne è stata percorsa di strada: i primi Oscar vennero consegnati il  16 Maggio 1929, il primo attore protagonista a ricevere l’ambito premio fu Emil Jannings per le sue interpretazioni in Crepuscolo di gloria e in Nel gorgo del peccato. Gli uomini che sono stati più nominati nella storia degli Academy Awards per la categoria miglior attore protagonista:  Laurence Olivier e Spencer Tracy che hanno ricevuto ben nove candidature; Paul Newman, Jack Nicholson e Peter O’Toole che ne hanno incassate otto. Il più premiato agli Oscar per questa categoria è Daniel Day-Lewis con tre statuette vinte per le sue interpretazioni in: Il mio piede sinistro, nel 1989, diretto da Jim Sheridan; Il petroliere, nel 2008, per la regia di Paul Thomas Anderson; Lincoln, nel 2012, diretto da Steven Spielberg.

lincoln-movie-poster

Quest’anno i candidati, scelti per la cinquina finale, per la categoria miglior attore protagonista sono: Bryan Cranston; Matt Damon; Leonardo Di Caprio; Michael Fassbender ed Eddie Redmayne.

Bryan Cranston, attore, regista, produttore e doppiatore, ha raggiunto il successo per le sue interpretazioni nelle serie televisive Malcom e Breaking Bad; per quest’ultima ha ricevuto quattro Emmy come migliore attore protagonista e il Golden Globe. Al cinema è apparso in film di una certa caratura quali: Salvate il soldato Ryan, Little Miss Sunshine e Argo, vincitore del premio Oscar come miglior film nel 2012. Per la sua ultima interpretazione nel film di Jay Roach, L’ultima parola – La vera storia di Dalton Trumbo (Trumbo), ha ottenuto la sua prima nomination agli Academy Awards.

trumbo

Nonostante l’età tutt’altro che avanzata, Matt Damon è un animale da palcoscenico che ha accumulato molta esperienza e familiarità con il mondo del cinema. Attore completo e sceneggiatore, ha cominciato a soli diciotto anni con Mystic Pizza, di Donald Petrie, a farsi conoscere. Nel 1997 appare nel film L’uomo della pioggia di Francis Ford Coppola; nello stesso anno interpreta Will Hunting – Genio ribelle, del quale scrive la sceneggiatura per la quale riceverà il premio Oscar e il Golden Globe, insieme all’amico e collega Ben Affleck, e una nomination come miglior attore non protagonista. Nel 1998 partecipa al film Salvate il soldato Ryan diretto da Steven Spielberg; l’anno successivo lavora ne Il talento di Mr. Ripley per la regia di Anthony Minghella. Negli anni seguenti lavora alla serie di film: The Bourne Identity, The Bourne Supremacy, The Borne Ultimatum; Ocean’s Eleven, Ocean’s Twelte e Ocean’s Thirteen. Da segnalare la sua interpretazione nel film, diretto da Clint Eastwood, Invictus per la quale ha ricevuto la nomination per il miglior attore non protagonista. Per il suo ruolo in Sopravvissuto – The Martian (The Martian), ha ricevuto la sua prima candidatura per il miglior attore protagonista ed ha vinto il Golden Globe per il migliore attore in un film commedia o musicale.

The-Martian-Launch-Quad

Leonardo Di Caprio è un attore che, come Matt Damon, ha cominciato a recitare fin da giovanissimo. Inizia con le serie tv, quella a cui dedica più lavoro è Genitori in Blue Jeans; ben presto passa alla recitazione per il grande schermo. Il primo film di rilievo a cui prende parte è Buon compleanno, Mr. Grape, per la cui interpretazione riceverà la sua prima nomination come miglior attore non protagonista, nel 1993. Tre anni più tardi lavora in Romeo + Giulietta di William Shakespeare; l’anno successivo appare in Titanic, assieme a Kate Winslet, film pluripremiato con ben undici statuette. Attore prolifico, dagli anni duemila ha lavorato in ben cinque film diretti da Martin Scorsese: Gangs of New York, The Aviator, The Departed – Il bene e il male, Shutter Island e The Wolf of Wall Street. Si segnalano, inoltre, importanti interpretazioni in: Inception, di Christopher Nolan; J. Edgar, diretto da Clint Eastwood e Il grande Gatsby, per la regia di Baz Luhrmann. Ha ricevuto ben sei nomination agli Academy Awards per: il già citato Buon compleanno, Mr. Grape; The Aviator, per il quale ha ricevuto il Golden Globe; Blood Diamond – Diamanti di sangue, diretto da Edward Zwick; The Wolf of Wall Street, che gli ha fruttato il Golden Globe; l’ultima per la sua interpretazione nel film di Alejandro González Iñárritu, Revenant – Redivivo (The Revenant), anche per quest’ultima interpretazione ha ricevuto il Golden Globe.

maxresdefault

Michael Fassbender, debutta al cinema nel 2007. Tra i film più importanti in cui ha lavorato: Bastardi senza gloria, per la regia di Quentin Tarantino; la trilogia di X – Men; A dangerous method, diretto da  Steven Soderbergh; Prometheus e The Counselor – Il procuratore, entrambi di Ridley Scott; 12 anni schiavo, diretto da Steve McQueen. Nel 2015 ha interpretato Macbeth, di Justin Kurzel, e Steve Jobs, per la regia di Danny Boyle. Quest’ultima interpretazione gli ha permesso di essere candidato per la seconda volta al premio Oscar, la prima l’aveva ricevuta per 12 anni schiavo, come miglior attore non protagonista. In carriera ha ottenuto, inoltre, tre candidature al Golden Globe e quattro nomination ai BAFTA.

jobs

Eddie Redmayne inizia a lavorare per il cinema, come Fassbender, alla fine degli anni duemila. Lavora in produzioni importanti quali: The Good Shepherd – L’ombra del potere, per la regia di Robert De Niro; Elisabeth: The Golden Age, di Shekhar Kapur; Marilyn, di Simon Curtis; Les Misérables, diretto da Tom Hopper; La teoria del tutto, per la regia di James Marsh, per il quale ha ricevuto il premio Oscar per il miglior attore protagonista lo scorso anno; per questo ruolo ha ottenuto, inoltre, il Golden Globe e il premio BAFTA. Ha ricevuto la nomination, quest’anno, per la sua interpretazione nel film The Danish Girl, diretto da Tom Hopper.

maxresdefault (1)

Aurora Tozzi

© Riproduzione riservata

Aurora Tozzi

Laureata in Lettere Classiche e in Spettacolo teatrale, cinematografico e digitale. Appassionata di cinema e letteratura. Ha aperto un blog, Club Godot.