1.03 Javier Bardem

Javier Ángel Encinas Bardem, nato a Las Palmas de Gran Canaria il 3 marzo 1969, è tra gli attori spagnoli più apprezzati dei nostri tempi. Da giovane promessa di rugby, Bardem diviene attore feticcio di Bigas Luna per cui recita in ben quattro pellicole, tra cui Prosciutto, prosciutto (1992) e Uova d’oro (1993) e di Pedro Almodóvar che lo fa esordire nell’acclamato Donne sull’orlo di una crisi di nervi (1988) e lo ritrova in Tacchi a spillo (1991) e nel drammatico Carne Tremula (1997). Nel 2000 grazie al film Prima che sia notte di  Julian Schnabel vince la Coppa Volpi a Venezia per la miglior interpretazione maschile. Dopo un piccolo cammeo nel bellissimo Collateral di Michael Mann, Bardem lavora sempre più spesso in produzioni internazionali, dove continua a ottenere consensi per le sue straordinarie interpretazioni come quella del tetraplegico Ramón Sampedro in Mare Dentro di Alejandro Amenábar (2004), per cui vince la sua seconda Coppa Volpi o quella offerta nel durissimo e straziante Biutiful di Alejandro González Iñárritu (2010), per cui riceve il premio a Cannes come miglior attore, ex aequo con il nostrano Elio Germano.

Negli ultimi tempi si è particolarmente distinto in ruoli da villain sadici e psicopatici come l’ex agente MI6 poi terrorista Raoul Silva, nemesi di James Bond in Skyfall di Sam Mendes (2012) e soprattutto lo spietato killer Anton Chigurh nel crepuscolare Non è un paese per vecchi dei fratelli Coen (2007), grandissimo successo di pubblico e di critica, premiato con ben quattro Oscar, tra cui quello, meritatissimo, per Bardem come non protagonista. Nel 2012 è tra gli interpreti del poetico To the wonder di Terrence Malick.

Nel 2007 ritrova l’attrice Penelope Cruz sul set di Vicky Cristina Barcelona di Woody Allen, già incontrata in Prosciutto, prosciutto, con cui inizia una duratura relazione, da cui ha avuto due figli.

silvaBiutiful-007 25fe1f2390e14891d9599a2790fe7c3b maredentro10carne-tremula1

 

 

 

 

 

 

Laura Sciarretta
© Riproduzione riservata