03.06 Tony Curtis

Tony Curtis nasce il 03 Giugno nel Bronx, nello stato di New York. Attore americano e definito un “eroe brillante della commedia americana”, ha lasciato il segno nella storia del cinema a stelle e strisce con la sua ironia e simpatia, nell’interpretare, di volta in volta, personaggi dalle caratteristiche spumeggianti.

Un’infanzia non semplice, la sua, segnata da indigenza e costrizioni. Impara molto presto a contare sulle proprie forze e a cavarsela da solo, in ogni circostanza. Grazie alla sua grande voglia di emergere e lasciarsi alle spalle un passato misero, ha inizio la sua avventura ad Hollywood, entrando direttamente dalla porta principale. Immediatamente manifesta la sua propensione alla commedia con “Operazione sottoveste” (1959) al fianco di Cary Grant.

Sono gli anni fra il Quaranta ed il Cinquanta, durante i quali, Tony Curtis, comincia a farsi spazio nel mondo del cinema, raggiungendo il boom e la popolarità con il cult di Billy Wilder, “A qualcuno piace caldo” (1959) al fianco della indimenticata Marilyn Monroe, con la quale, si racconti, abbia avuto una storia d’amore e l’elegante Jack Lemmon. Nel 1960 lo rivediamo nell’epico-storico “Spartacus” di Stanley Kubrick e nel 1968 ne “Lo strangolatore di Boston”.

Un altro grande successo, lo ottiene con la serie tv, composta da 24 epidosi, girata fra il 1971 ed il 1972, “Attenti a quei due” ponendosi al fianco di Roger Moore. Un successo mondiale che avrà una grande risonanza qui in Italia.

Nel 1980 esce al cinema con un’altra commedia, “ E io mi gioco la bambina” e con “ Vado a vivere a New York” targata 1995.

Eterno seduttore, sarà padre di sei figli, fra lui l’attrice Jamie Lee Curtis e marito di sei mogli.

La prima fra tutte, l’eroina di “Psyco”, Janet Leigh.

© Riproduzione Riservata